Le feste pasquali e l’inizio della primavera

La nostra regione, piena di attrattive e dallo splendido clima, da sempre è meta particolarmente indicata per le feste pasquali e il Lunedì dell’Angelo, un periodo che generalmente coincide con l’inizio della primavera. La Pasquetta in Campania è tutta dedicata alla tradizione, al buon cibo e agli itinerari all’aria aperta, e anche quest’anno sono in tantissimi a pensare come organizzarsi e dove andare in Campania, quindi ecco qualche suggerimento per chi è a corto di idee.

Leggi anche: Cosa vedere e dove dormire in Campania

Cosa fare a Pasquetta in Campania?

Come amiamo ripetere spesso, la regione Campania offre tantissime possibilità a chi desidera conoscere i luoghi e la nostra cultura, ma anche a chi vuole fare semplicemente delle gite fuori porta. Basti pensare alle meravigliose zone costiere, ai più rari paesaggi lacustri, alle colline verdeggianti, alle zone di montagna e di campagna ricche di strutture ricettive come hotel, b&b, agriturismi e ristoranti in grado di soddisfare ogni esigenza.

Da leggere: Pasqua in Campania tra religione e tradizioni

Tanti i luoghi ricchi di bellezze naturali, di scenari suggestivi e di scorci incantevoli che rimarranno impressi nella memoria di adulti e bambini.

Pasquetta al mare in Campania

Se si decide di andare al mare, non c’è che l’imbarazzo della scelta: molte sono le zone dove poter trovare pace, tranquillità e paesaggi da cartolina. Un esempio è la Costiera Amalfitana o la Penisola Sorrentina. Le spiagge di Sorrento e di Vico Equense ad esempio, sono da sempre le più frequentate durante il giorno della Pasquetta: questo non solo per la bellezza dei luoghi, ma soprattutto perchè oltre a godersi il mare si può decidere di fare anche una bella passeggiata per le stradine dei borghi, perdendosi tra negozi e botteghe dove acquistare souvenir e degustare cucina tipica.
Altro luogo di grande bellezza è il lungomare di Maiori: qui si respira iodio a pieni polmoni ed è un punto di partenza per dirigersi verso la costiera. Uno dei classici è la visita al Duomo di Amalfi, come anche la sosta a Vietri sul mare, dove si può andare alla scoperta delle sue famose ceramiche.

Leggi anche: Come muoversi in Costiera Amalfitana

Se avete voglia di prendere un traghetto, imperdibile è la visita a Procida, dove i colori pastello delle case dei pescatori alla Corricella faranno da cornice ad un soggiorno indimenticabile. Se invece volete dedicate le vostre vacanze di Pasqua all’incantata Isola di Ischia, vi aspettano giornate alle terme, degustazioni di cucina tipica e una passeggiata fino al Castello Aragonese.
Se l’isola che vi ispira di più è Capri, potrete fare lunghe passeggiate tra boutique e locali esclusivi, per poi scegliere uno dei tanti ristoranti per il vostro pranzo di Pasquetta. Il suggerimento è di pranzare sulla Terrazza dell’hotel La Palma, il salotto storico dell’isola a due passi dalla Piazzetta.

pasquetta in campania

Da Leggere: Piccola guida per innamorarsi di Ischia

Se invece desiderate conoscere meglio la città di Napoli, il suggerimento è di scegliere uno o due tra i tanti itinerari storici e culturali, per poi fermarvi in centro o sul lungomare e pranzare seduti al sole.

A pochi km da Napoli inoltre, più precisamente a Bacoli, troverete spiagge con beach club super organizzati che sanno offrire il massimo del comfort. Altra idea potrebbe essere quella di restare in questa zona e fare una lungo il Lago Fusaro, dove c’è la Casina Vanvitelliana di epoca borbonica. Anche qui non mancano i ristoranti degni di nota dove poter gustare cucina di mare o di terra con ottimi vini del territorio.

Laghi da visitare in Campania: Telese, foto via ilquaderno.it

Leggi anche: Laghi campani e 7 Castelli da visitare in Campania

Pasquetta in Campania: le zone di montagna

Ebbene si, non tutti sono amanti del mare, e ci sono moltissime persone che preferiscono la frescura della montagna, i laghi e gli scenari naturali dal verde acceso dove respirare aria che profuma di primavera.

La Campania offre anche questo, sia per i turisti che vengono da fuori, sia per i residenti che hanno voglia di una gita fuori porta o di esplorare zone note o poco conosciute.
Una destinazione molto amata e frequentata è senza dubbio il Parco Regionale del Matese, grazie ai suoi sentieri ideali per le passeggiate di tutta la famiglia, oltre alle aree attrezzate per pic nic con vista lago.
Un luogo assolutamente da visitare è la Cipresseta di Fontegreca, oasi naturale con cascate e ruscelli che scorrono placidamente in un bosco di cipressi unico al mondo, perché sviluppatosi in verticale.

cipresseta di fontegreca
cipresseta di fontegreca

Poi ci sono quelle che noi chiamiamo “mete Avellino”, tra le quali da non perdere è il percorso che interessa la catena dei Monti Picentini, dal Monte Tuoro fino al Massiccio di Montevergine. Qui oltre alla visita al santuario si può andare a cavallo, fare belle passeggiate, e se si preferisce, fermarsi in una delle aree attrezzate per il pic nic, proprio in mezzo alla natura incontaminata.

Per chi ama l’epoca medievale e andare alla scoperta di borghi caratteristici, il suggerimento è quello di andare alla scoperta di Summonte, il borgo più bello d’Italia.
Altra alternativa è quella di raggiungere il Parco del Grassano, dove è possibile fermarsi all’annesso ristorante caratteristico, oppure organizzarsi per un pic nic all’aperto, in famiglia o con gli amici.

Lunedì dell’Angelo, gli Agriturismi in Campania

Passare il periodo delle feste pasquali con amici e parenti in relax, significa anche poter mangiare qualcosa di buono in uno dei tanti agriturismi in Campania. Queste strutture sono presenti sia nelle zone di campagna che in montagna, quindi sarà facile unire natura, cibo tradizionale, location rurale e spazi aperti dove divertirsi e passare una bella giornata.

Pasquetta in Campania, i siti UNESCO di Caserta

Una piccola città che vanta ben 3 siti UNESCO, la Reggia di Caserta, San Leucio e le seterie borboniche, l’Acquedotto Carolino e ancora il borgo medievale di Casertavecchia. Un soggiorno qui si rivelerà breve ma intenso, soprattutto perchè Caserta è la mecca della pizza napoletana e della buona cucina.

Leggi anche: Dormire vicino alla Reggia di Caserta

Visitare Reggia di Caserta visit campania

Concludendo, non è difficile pensare a come passare la Pasquetta in Campania. Le possibilità di vivere una giornata da ricordare sono tante, e la raccomandazione è quella di organizzare tutto con cura e in anticipo per non rischiare di sprecare tempo e soldi.

Valeria D'Esposito

Artigiana orafa per vocazione e blogger per passione con un forte attaccamento alla mia terra d'origine. Scrivo di gioielli su magazine di settore, sul mio blog personale Pizzo cipria e Bouquet, sono giornalista, smm e web writer freelance.
Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Valeria D'Esposito