La Cipresseta di Fontegreca, in provincia di Caserta, è uno dei luoghi da visitare in Campania se si è alla ricerca di un posto rimasto per lo più selvaggio per fare trekking, un pic nic, o un bagno rinfrescante. Questa è un’oasi completamente immersa nella natura dove trascorrere qualche ora in completo relax.

visitcampania visit campania cipresseta di fontegreca cascatelle
Cipresseta di Fontegreca

La Cipresseta di Fontegreca è uno di quei luoghi incontaminati ma facili da perlustrare. La zona è incastonata nell’alto casertano, ai confini della Campania, fuori dalla città e soprattutto dai percorsi turistici di massa.

Siamo nel Parco Regionale del Matese, in una zona ricca di oliveti, vigneti e falde acquifere che rendono il terreno straordinariamente fertile. Qui, grazie ad un miracolo della natura, si è creato un bosco verticale di cipressi di una varietà unica al mondo.
Il bosco, denominato dei Zappini, è attraversato dal fiume Sava, il quale precipita allegramente dalla montagna, scavalcando rocce e vegetazione, e formando via via una moltitudine di cascatelle e pozze di acqua fresca e cristallina, dove è possibile anche immergersi e addirittura tuffarsi.

cipresseta di fontegreca visitcampania visit campania
cipresseta di fontegreca

Un piccolo paradiso terrestre tutto da esplorare, dove ritagliarsi qualche ora di ristoro magari in piena estate, quando in città le alte temperature divengono difficili da sopportare. Il sentiero che attraversa la Cipresseta di Fontegreca è ben strutturato e agevole, percorribile anche dai meno esperti, ma è comunque consigliabile armarsi di scarpe adatte, golfino se la giornata non è proprio caldissima, e costume da bagno. Quindi sarete pronti per una full immersion nella natura incontaminata.

Vuoi farti promuovere su Visit Campania?

Cipresseta di Fontegreca e dintorni

Il fiume Sava attraversa Fontegreca per cinque chilometri, il borgo sorge sulle pendici del monte La Rocca ed é ricco di abitazioni storiche. Ogni angolo regala scorci sorprendenti con vista su prestigiosi palazzi d’epoca risalenti al Seicento e al Settecento, come palazzo de Benedictiis, palazzo di Lullo e palazzo del Barone, al cui fianco si scorge anche l’antica strada che porta a Gallo Matese.

Vuoi fermarti una o più notti? Abbiamo selezionato una Casa Vacanza a Fontegreca, una Masseria a Prata Sannita e un B&B a Gallo Matese.

campanile madonna dei cipressi fontegreca
campanile chiesa Madonna dei Cipressi Fontegreca

Procedendo sulla via principale si arriva alla torre dell’orologio, antico ingresso del paese, le cui porte venivano chiuse per impedire l’accesso ai briganti, e alla chiesa di Santo Stefano, il patrono di Fontegreca.
Partendo dal centro storico, si possono esplorare le tante rampe di scale che si diramano lateralmente, curiosare nei labirinti fatti di vicoletti, porticine nascoste e archi, scoprire tante antiche abitazioni che conservano ancora vecchi utensili, mangiatoie e ricoveri per animali. E ancora, raggiungere una delle numerose terrazze che vi regalerà vedute a strapiombo sul bosco di cipressi sottostante.

cipresseta di fontegreca altocasertano campania

Imboccando via Madonna dei Cipressi inoltre, il viale principale che parte dalla parte bassa del paese, si incontra un antico mulino ad acqua in uso fino a qualche anno fa.
La strada vi porterà al Santuario, dove troverete la Cappella della Madonna dei Cipressi, costruita da un gruppo di monaci verso la fine dell’VIII secolo, dopo che un pastore o una pastorello aveva trovato un’immagine della Madonna. Alle spalle del santuario, che conserva belle maioliche e particolari reliquie, è possibile osservare i resti delle celle dei monaci.

maioliche chiesa Madonna dei Cipressi visitcampania visit campania
maioliche chiesa Madonna dei Cipressi

Dopo aver visitato il Santuario della Madonna dei Cipressi, si può continuare la passeggiata scendendo fino a valle, raggiungendo così l’imbocco della Cipresseta.

Cipresseta di Fontegreca orari e prezzi

Alla Cipresseta è possibile usufruire di un’area pic nic, ma non è possibile accendere fuochi.

Percorrendo il sentiero che si inoltra fino alla zona più alta, si incontrano vari terrazzamenti e zone relax attrezzati con tavoli e panche. Le piscine naturali sono molto invitanti, sarà difficile resistere dal fare un bagno rinfrescante, specialmente d’estate quando le temperature in Campania sono generalmente molto alte.

Niente di meglio per trovare nuova energia e magari poi continuare la passeggiata fino al punto più alto, per scoprire nuovi angoli immersi nella natura e godere di tutta l’aria salubre di questo fantastico paradiso incontaminato.

Il percorso completo è lungo circa 3 chilometri e il dislivello in salita è di 200 mt, per un tempo di percorrenza stimato di due ore (soste escluse). Il livello di difficoltà è medio, ma chi non si sente abbastanza in forma può raggiungere alcuni luoghi anche con l’auto.

Il sito è accessibile tutti i giorni dalle 8 alle 20. La durata media della passeggiata è di 2/3 ore.

Consigliabile lasciare l’auto giù nel parcheggio e servirsi della navetta che farà andata e ritorno al costo di 1 euro a persona.
Il luogo è molto fresco, ci sono tantissime cascatelle e posti per fermarsi a scattare foto.
Accesso 3 euro a persona, mentre i tavoli sono usufruibili al costo di 10€.

Nei pressi dell’ingresso vi è un chiosco con bibite caffè e panini, ma non conoscendo gli orari di apertura e non essendoci altro nei paraggi, consiglio vivamente di portare con se cibo e bibite

Se sei proprietario di un ristorante, di un agriturismo o di una struttura a Fontegreca o nei dintorni, contattami per far conoscere la tua attività alla community di Visit Campania.

Cerchi un copywriter SEO expert?

Valeria D'Esposito