State pensando di visitare la Costiera Amalfitana in coppia o con la famiglia? È un’ottima idea, perché difficilmente troverete una destinazione migliore di questa per un viaggio romantico e indimenticabile nella bellezza autentica della Campania.

Sappiamo tutti che questa zona affacciata sul mare che abbraccia la provincia di Salerno costituisce una delle mete più ambite dai viaggiatori di tutto il mondo, anche perché rappresenta in pieno la bellezza classica italiana e il culto della Dolce Vita. Colori, profumi, sapori e scenari marini da sogno fanno si che questo tratto della costa campana sia la destinazione ideale per chi cerca romanticismo e fascino retrò in puro stile italiano.

come muoversi in costiera amalfitana

Costiera Amalfitana in coppia: tour in tre giorni

Girare la Costiera Amalfitana in coppia, come abbiamo detto è uno dei tour più consigliati da fare in Campania per chi è alla ricerca di un soggiorno romantico e tranquillo, e per staccare la spina e dedicarsi a se stessi. Ideale sia per un weekend, sia per un viaggio di una o più settimane.

Per poter pianificare al meglio un soggiorno bisogna innanzitutto valutare bene dove fermarsi, oppure stabilire un itinerario in base alle proprie esigenze e in base ai mezzi di trasporto che si vogliono utilizzare. Nell’arco di una settimana ad esempio, è possibile visitare con tranquillità diversi luoghi di interesse e godersi le spiagge e il mare.

Ma non solo: ci si potrebbe concedere anche qualche escursione via mare di un giorno, ad esempio per vedere Napoli, scoprire Capri, oppure ancora visitare Sorrento.

Come pianificare un viaggio in Costiera Amalfitana in coppia: pernottamento e trasporti

Per quanto riguarda il pernottamento, la costiera offre ogni tipo di sistemazione.
Dai lussuosi hotel a 5 stelle famosi in tutto il mondo con terrazze panoramiche a strapiombo sul mare, come ad esempio Le Sirenuse a Positano o Santa Caterina ad Amalfi, ai B&b più economici ma non per questo meno ricchi di fascino. Fino ad arrivare ai gampling, sistemazioni di recente istituzione che associano la vacanza a contatto con la natura, caratteristica del camping, agli agi di un buon hotel.
Sarà superfluo ribadirlo, ma non bisogna sottovalutare il fatto che la Costiera Amalfitana in coppia o in famiglia è vissuta meglio se si sceglie di alloggiare in una posizione strategica, in modo da potersi muovere con facilità ed ottimizzare gli itinerari da percorrere.

Il consiglio per ottenere il meglio da una viaggio in Costiera Amalfitana in coppia, è quello di organizzare le varie tappe prima di partire ma, allo stesso tempo, lasciare un margine di elasticità nel programma, in modo da avere anche uno spazio per esplorare in libertà, guidati dall’istinto o ascoltando il sapere degli abitanti.
L’automobile qui non è sconsigliata, ma è necessario ricordare che in alcuni paesi è impossibile girare e parcheggiare a causa dei piccoli spazi e del grande affollamento.

Leggi anche: come muoversi in costiera amalfitana

Se decidete di pernottare in Costiera Amalfitana in coppia o in famiglia, il nostro consiglio è di scegliere come meta Furore, paesino a ridosso del mare da utilizzare come punto di partenza per ogni escursione.
Il paese consente una visita immediata, vista la vicinanza, al sentiero degli Dei, che si trova a Bomerano, e permette anche una passeggiata escursionistica romantica e suggestiva, per poter godere di una delle viste più belle e indimenticabili.

foto credit: Hotel La Palma Capri

Furore si trova a pochi chilometri da Positano e da Amalfi, due luoghi da non perdere, dove si trovano le spiagge, le calette interne, i ristoranti tipici e i negozi artigianali. In questi luoghi dove il tempo si è fermato, gli artigiani continuano come da tradizione a confezionare scarpe e abiti su misura.
Se si vuole passare un po’ di tempo al mare e dedicare delle escursioni alla scoperta delle spiagge più belle, oltre Positano e Amalfi, ci si può spingere sino a Minori e Maiori oppure direttamente a Ravello e Vietri sul Mare; luoghi meravigliosi con mare cristallino dal colore blu notte e spiagge ben servite.

Leggi anche: 5 spiagge da visitare in Campania

Per quanto riguarda i trasporti, il nostro consiglio è quello di noleggiare uno scooter, in modo da potersi muovere in tranquillità all’interno dei paesini della Costiera Amalfitana, dove le strade si presentano strette e poco agevoli per l’auto. Non solo: la costiera è servita in maniera perfetta da autobus medio lungo raggio, con andata e ritorno a tutte le ore, proprio per permettere a turisti e residenti di potersi muovere in tutta sicurezza.

Per chi ama il genere, impossibile non dedicare del tempo alle magnifiche abbazie caratteristiche di questi luoghi, come la Badia della Santissima Trinità nascosta tra i monti a Corpo di Cava (vicino Vietri sul mare), oppure l’Abbazia di Santa Maria dell’Olearia, incastonata nella roccia, che si trova a Maiori, proprio vicino a Furore.
Se avete tempo a disposizione, concedetevi un’escursione all’isola di Capri, raggiungibile tramite aliscafo direttamente da Amalfi.

Itinerario Costiera Amalfitana in 10 tappe: cosa vedere in una settimana

Come mostrato sulla mappa sottostante, l’itinerario che tocca le 10 località più rappresentative della Costiera Amalfitana è lungo circa 65 km con un tempo di percorrenza totale di circa 2h e 40 minuti. Non male, no? Vediamo le tappe nel dettaglio:

costiera amalfitana cartina geografica

costiera amalfitana cartina geografica

Vietri sul Mare

La capitale della ceramica artistica in Campania, Vietri sul Mare, è una ridente e coloratissima cittadina, anch’essa affacciata sul mare, dove lo shopping è quasi d’obbligo! Tra piatti, vasi e ceramiche decorative, abiti, scarpe e prodotti tipici vi immergerete nei colori della costiera e sarà impossibile non portare a casa con voi almeno un ricordo di questo paesino così caratteristico.
Vale la pena visitare la fabbrica Solimene, vera e propria istituzione vietrese per la ceramica artistica di alta qualità famosa in tutto il mondo.

Buongiorno Ceramica a Vietri sul Mare visitcampania

 Vietri sul Mare 

Cetara

I buongustai sicuramente conosceranno le alici di Cetara e la gustosa colatura d’alici!

Alici, tonno e altre delizie del mare rendono questo luogo ideale per una pausa gourmet, magari comodamente seduti a tavola in riva al mare, tra pescherecci e tradizionali tonnare.

Minori

La Villa Marittima Romana e la Basilica di S. Trofimena sono le due attrazioni più gettonate a Minori, altra perla della costiera amalfitana da visitare in coppia o in famiglia, per abbandonarsi alla bellezza tutta italiana, qui costellata di bouganville e limoni.
Un’altra bella escursione da fare qui è quella denominata Sentiero dei limoni.

costiera amalfitana in coppia limoni furore visitcampania

Ravello

Situata alle pendici dei Monti Lattari, Ravello è una delle mete più fotografate al mondo, soprattutto per la sua posizione a strapiombo sul mare della Costiera Amalfitana, e per la presenza delle straordinarie Villa Rufolo e Villa Cimbrone.
Da non perdere d’estate per gli amanti del cinema il Ravello Festival e le numerose rassegne, mostre ed eventi.

Atrani

Praticamente attaccato ad Amalfi, in costiera troviamo un altro fiore all’occhiello dei borghi più belli d’Italia: Atrani.
Affacciato sul mare e protetto dai monti, qui non bisogna perdere la Collegiata di Santa Maria Maddalena, la Grotta di Masaniello e la Grotta dei Santi, con i suoi affascinanti affreschi in stile bizantino.

Duomo di Amalfi

Amalfi

La tradizione ricorda che “Amalfi” era il nome della donna tanto amata da Ercole, e da lui sepolta in prossimità del mare, in modo da poterla cullare in eterno attraverso il movimento delle onde del Tirreno.
Il famoso Duomo, il museo della Carta di Amalfi, detta anche carta Bambagina, la Valle delle Ferriere e la straordinaria composizione architettonica di questo luogo lo rendono assolutamente unico e inimitabile.
Basta immergersi nel dedalo di stradine dai mille colori per trovare subito il vero sapore della costiera amalfitana: limoncello, delizia al limone, gelato, e poi i piatti di mare, cucinati con pesce fresco, tipici della Campania e naturalmente di questa zona.

Conca dei Marini

Con la sua Grotta dello Smeraldo, raggiungibile attraverso una scalinata o mediante ascensore, è possibile accedere letteralmente ad un pezzo di eden. I giochi di luce in questa grotta rendono le acque cristalline davvero spettacolari.
Da non perdere inoltre la Torre Saracena e i limoneti della chiesa di Sant’Antonio.

Furore

Furore è un piccolo paesino considerato una delle meraviglie italiane nel mondo patrimonio dell’umanità UNESCO, che si trova in provincia di Salerno e sorge all’interno di un fiordo a picco sul mare. Denominato “il paese che non c’è” proprio per la caratteristica unica relativa alle case che spuntano dalla roccia e formano un centro storico magico e senza tempo. In questo luogo è possibile soggiornare in alcuni B&B dalla magnifica vista panoramica vicini alla piccola spiaggia e in posizione ottimale per raggiungere gli altri luoghi di interesse in poco tempo.
Inoltre qui vi è l’unico fiordo che potrete ammirare in Italia. Mare e montagna si incontrano in un abbraccio romantico che dà vita alla famosa baia dove i pescatori ogni sera fanno ritorno, e che fu teatro della storia d’amore tra Anna Magnani e Rossellini, fino allo scoppio dell’idillio tra lui e Ingrid Bergman.
Grazie al salto dei 30 metri sull’acqua, a Furore si tiene ogni anno una delle tappe del MarMeeting, lo spettacolare campionato del mondo di tuffi dalle grandi altezze.

Risotto gamberetti e agrumi di Amalfi

Risotto gamberetti e agrumi di Amalfi

Praiano

Altra tappa da non perdere lungo il tratto di costa è Praiano, con le sue spiagge Marina di Praia e Gavitella. Da qui partono numerosi percorsi naturalistici, molto battuti dagli amanti del genere.

Positano

Il nome di questo piccolo paradiso tutto campano dal profilo a forma di sirena deriva da Poseidone, il Dio del Mare. Positano è situato all’ingresso della Costiera Amalfitana, ed è contraddistinta dalla cupola in maiolica più famosa al mondo, quella di Santa Maria Assunta.
Da non perdere la spiaggia di Fornillo e la Spiaggia grande, la Grotta La Porta, il Sentiero degli Dei.
Poi semplicemente consigliamo di vagare senza meta, di godervi il luogo e di perdervi nelle stradine colorate, tra negozietti tipici e scorci marini che si aprono qua e là, regalando attimi di pura emozione.

Valeria D'Esposito

Valeria D'Esposito

Jewelry & Travel Blogger at Pizzo Cipria e Bouquet
Orafa e Turista fai da me con un forte attaccamento alla terra d'origine, scrivo di viaggi e di gioielli su magazine di settore e sul mio blog Pizzo cipria e Bouquet e lavoro come web writer freelance. Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Linkedin
Valeria D'Esposito