Piccolo circa 2-4 cm di diametro e di colore bianco porcellaneo, il cipollotto nocerino dop si distingue per la tenerezza del bulbo e la dolcezza della polpa, poco acre e piccante. Coltivato nell’agro pompeiano-nocerino, annovera più ecotipi varietali.

E’ noto che i terreni dell’agro nocerino-sarnese e dell’area stabiese-pompeiana, per la loro origine vulcanica e di elevata fertilità ed essi conferiscono ai prodotti agricoli locali caratteristiche di elevato pregio.

Come tutte le bulbose della sua famiglia, del cipollotto nocerino dop. si riconoscono proprietà diuretiche, antinfiammatorie e antibiotiche. Grazie al contenuto di composti solforati ed al cromo, inoltre, contribuisce a contenere la glicemia ed i livelli ematici di colesterolo e trigliceridi, prevenendo l’aterosclerosi e malattie cardiache.

Una merenda “giallo cromo” che somiglia ai girasoli di Van Gogh.

Finalmente è arrivato il sole ad innalzare le temperature e a risvegliare lo spirito di avventura in ognuno di noi. La penisola tutta è accompagnata da splendide e frizzanti giornate primaverili. Alternando stati di torpore e di irrequietezza, ci spingiamo ad esplorare ogni angolo di questa terra meravigliosa che è la Campania. Isole, mare, boschi,montagna, vicoli e siti archeologici, tanti sono i luoghi da visitare, quindi nasce la necessità di preparare il pranzo a sacco. Il sole tondo e giallo ci ispira la ricetta di aprile, una profumata frittata con cipollotto nocerino dop Una merenda “giallo cromo” che somiglia ai girasoli di Van Gogh.

Leggi anche: ricette con prodotti tipici campani e relativi vini abbinati 

Pompei, culla del cipollotto nocerino dop

Gli scavi archeologici di Pompei, iniziati per volere di Carlo III di Borbone, hanno riportato alla luce, oltre a suppellettili, tanti affreschi  e mosaici. Nella Casa Pompeiana detta “del Larario del Sarno”, si può ammirare un affresco dove è raffigurato il fiume Sarno, idealizzato con sembianze umane, il quale, da Dio protettore, osserva e tutela la produzione e il commercio del cipollotto nocerino, che viene trasportato con una barca fino alla città di Pompei. I bulbi raffigurati, sono bianchi e piccolini, molto simili a quelli che ancora oggi vengono coltivati. Attestazione unica e mirabile che certifica la vocazionalità storica dell’area a tale coltura.

Ricette campane per intolleranti: Frittatine con cipollotto nocerino dop

Frittatine ricetta: Ingredienti per 6 porzioni

  • 6 uova
  • 6 cipollotti nocerini
  • Un ciuffetto di menta
  • Olio EVO
  • 6 quadrati di carta da forno
  • una  teglia da forno a sei stampi
  • Una padella antiaderente

Procedimento:

  • Lavare e tagliare i Cipollotti a fette sottili.
  • In una padella antiaderente versare dell’olio EVO, appena caldo aggiungere i cipollotti.
  • Lasciarli cuocere per 5 minuti circa.
  • In una ciotola rompere le uova.
  • Sbattere le uova, fino a quando si otterrà un composto più spumoso per effetto dell’aria incorporata.
  • Unire alle uova i cipollotti raffreddati e delle foglioline di menta fresca.
  • Preriscaldare il forno a 180°.
  • Foderate una teglia con della carta forno bagnata e strizzata.
  • Infornare per 15-20 minuti.

Vini Campani: abbinamenti con la frittata al cipollotto nocerino dop

Biancolella D’Ischia D.O.C. servito ad una temperatura di 8°C. Le uve a bacca bianca destinate alla produzione dei vini a D.O.C. “Ischia”, devono essere prodotte nel territorio dell’ Isola di Ischia in Provincia di Napoli. Le colture sull’isola si estendono dalle coste fin sui pendii scoscesi, infatti alcune aziende per tutelare il paesaggio le trasportano con delle monorotaie costeggiate da muretti a secco. Questa usanza con gli anni si è trasformata in una vera  propria attrazione turistica. Al calice è giallo paglierino con riflessi verdi, con profumi fruttati tra cui mela gialla e nespola con un richiamo alla mandorla. Vellutato, sapido e minerale risulta fresco e beverino. Aspettavate l’alternativa analcolica da abbinare alla frittata al cipollotto nocerino dop?  Una fresca acqua aromatizzata al limone e menta dal carattere tipicamente mediterraneo.

Have a good day, boy scout!!

Fortuna Nuzzo

Fortuna Nuzzo

Teacher & Sommelier at Vita da Sommelier
Insegnante di Professione. Sommelier per Passione. Alla base della mia continua ricerca dell' “ ệtre humain” e alla base della “découverte” di luoghi incantati: i Cinque Sensi. Vi condurrò in un delizioso viaggio tra cultura e palato, Morso dopo Morso....Sorso dopo Sorso....
Fortuna Nuzzo