Alvignano è un paesino del casertano dove si respira un’atmosfera antica e tradizionale, e dove le nonne tramandano ancora segreti, arti e mestieri del passato.
Pianura, collina e montagna sono gli elementi morfologici che fanno da cornice a questo piccolo centro: il secolare bosco di latifoglie si affaccia direttamente sulle rive del fiume Volturno, e le colline poste a sud est regalano una vista suggestiva e a tratti spettacolare.

Ma Alvignano non è solo sinonimo di natura e tradizione, ma anche di produzione di qualità superiore: infatti proprio qui sorge l’Azienda Casearia Ponticorvo, con i suoi formaggi a latte bovino e la sua mozzarella di bufala campana apprezzata in Italia e nel mondo.

La mozzarella di bufala Dop del Caseificio Ponticorvo, uno dei fiori all’occhiello dell’industria casearia campana

Il Caseificio Ponticorvo nasce nel 1968 da un’idea del capo famiglia, il Signor Antonino, che decide di trasferirsi con la moglie dalla penisola sorrentina ad Alvignano, piccola realtà agricola della Campania, dove trova terreno fertile per dare vita al suo progetto. Una vita di sacrifici e di duro lavoro supportata dalle premure della moglie e dalla partecipazione dei figli, con i quali riesce a realizzare il suo grande sogno: un’azienda casearia di grande successo, che oggi esporta le sue mozzarelle in vari paesi d’Europa, e in Giappone da oltre vent’anni.

Partito da un laboratorio di piccole dimensioni dove si producevano scamorze, fior di latte e caciocavallo, il Caseificio Ponticorvo col tempo e con i continui progressi realizzò le prime mozzarelle di bufala, le quali diventarono fin da subito un prodotto di punta capace di conquistare ogni tipo di palato, anche il più esigente, grazie alla loro leggerezza, al sapore squisito, ma soprattutto alla genuinità e all’alto profilo del prodotto.

Oggi il Caseificio Ponticorvo è nelle mani del figlio di Antonino, Massimo Ponticorvo, che è subentrato come proprietario ed amministratore delegato, guidando l’azienda in maniera eccellente anch’egli con il prezioso supporto della famiglia: Brigida la moglie, Giusy la figlia, Anna la secondogenita e Antonino, il piccolo di casa, ma già in prima linea nell’azienda.

Il Caseificio Ponticorvo tra tradizione e innovazione

Il Caseificio Ponticorvo oggi è un’azienda che dà lavoro a 36 persone e che ha chiuso il 2017 con un fatturato di 12 milioni di euro, di cui circa 4 milioni provenienti dal business con il Giappone.

La famiglia si è sempre dimostrata lungimirante e dotata grande spirito di iniziativa. Nel 1998 infatti, ha dato vita ad un grande progetto che ha ampliato il loro giro d’affari, grazie all’export delle mozzarelle di bufala Dop verso il Giappone. Un flusso continuo che attualmente conta tre spedizioni settimanali di prodotti destinati a pizzerie e ristoranti della città di Tokyo. Non solo: la novità è che è stato anche creato il Trofeo Ponticorvo per la premiazione dei migliori pizzaioli nipponici dell’anno.

Il nostro consiglio è quindi di organizzare una bella escursione nel casertano, per visitare Alvignano e per assaggiare assolutamente la mozzarella di bufala campana Dop del Caseificio Ponticorvo, situato sulla Strada Statale al n.158, tel. 0823 865000.

Leggi anche: quali sono i laghi campani da visitare, e cosa vedere ad Alife

Valeria D'Esposito

Valeria D'Esposito

Jewelry & Travel Blogger at Pizzo Cipria e Bouquet
Orafa e Turista fai da me con un forte attaccamento alla terra d'origine, scrivo di viaggi e di gioielli su magazine di settore e sul mio blog Pizzo cipria e Bouquet e lavoro come web writer freelance. Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Linkedin
Valeria D'Esposito