Innovative ‘A Figlia d”o Marenaro è il ristorante con cocktail lounge inaugurato a Napoli lo scorso novembre, spin-off del noto brand coniato dalla vulcanica imprenditrice Assunta Pacifico, che da 30 anni conduce insieme al marito e con instancabile energia il celebre locale.

Un vero e proprio talento che l’ha portata nella sua carriera a mietere successi e soddisfazioni sempre più grandi, che le ha permesso di venire annoverata tra i migliori ristoratori della città, e non solo. Da pochi mesi infatti, il brand si è ampliato sviluppando un nuovo progetto che vede al timone il primogenito Giuseppe Scicchitano, e che si fregia di un nome che porta con sé un messaggio e un monito: Innovative ‘a Figlia d”o Marenaro.

Era il 1943 quando nonno Raffaele, conosciuto come Papuccio ‘o Marenaro, portava la corroborante tazza di brodo di polpo in giro per Napoli, trainando ogni giorno il suo carrettino per i quartieri, e “dando la voce” al suo arrivo nei punti nevralgici, per richiamare gli avventori.

Grazie a quel suo camminare, vociare e preparare in maniera indefessa il polpo succulento e cotto come da regola, nel suo brodo, nel 1955 lascia il carretto e inaugura con la moglie lo Chalet a Porta Capuana.

Ma la storia non si ferma qui. 

Spinta dalla passione e dall’esperienza trasmessale dal padre, nonché dotata di un’innata capacità imprenditoriale, Assunta Pacifico cresce in quel contesto fatto di grandi sacrifici e piccole conquiste finché, nel 1990, compie il salto aprendo i battenti del ristorante ‘A Figlia d’’o Marenaro.

Il resto è storia che conosciamo, costellata di premi e riconoscimenti, fino ad arrivare allo scorso novembre, quando un altro progetto rimasto troppo a lungo nel cassetto a causa di ritardi burocratici, si è finalmente concretizzato con l’inaugurazione di Innovative.

la sala lounge

Vuoi farti promuovere su Visit Campania?

Innovative – ‘A Figlia d”o Marenaro. Il Ristorante

Eleganza eccentrica che trasmette opulenza nel segno di una Napoli che non viene mai dimenticata. Quella concettuale, che non prescinde dalla tradizione, ma che anzi la accoglie a piene mani, valorizzandone le virtù a cui aggiunge un tocco di “Innovative”. 

Qui l’innovazione è dunque intesa come ricerca e sperimentazione, pur senza voltare le spalle al passato.

Il ristorante situato al primo piano dello stabile che ospita l’azienda madre, dispone di sessanta posti distribuiti in 3 sale, e di un privé dallo stile pompeiano con finestra che dà direttamente sulla cucina. Le due sale grandi sono omaggi a Napoli e ai Borbone, mentre la più intima lounge, è pensata per chi vuole sedersi in compagnia anche solo per sorseggiare un cocktail. 

i crudi

Da Innovative regna l’abbondanza, quella che ricorda i festeggiamenti. Banchetti che appagano la vista, il cuore e infine il palato, a cui non resta altro che cedere dietro le lusinghe di un pretendente che non si risparmia e che sa conquistare. Proprio come spesso accade in un corteggiamento serrato.

Oltre ai crudi mostrati in una vetrina nell’area dedicata, la raw seafood room, sono presenti in loco anche delle vasche che ospitano esemplari di astice blu, king crab, cicale di mare, aragoste e scampi reali.

La carta dei vini comprende etichette italiane e straniere, franciacorta, una vasta scelta di champagne francesi, vini campani come falanghina, greco e fiano, vini siciliani. A coadiuvare la clientela nella scelta del vino che accompagnerà il pasto, è presente in sala anche il sommelier Pietro Marotta, professionista dalla grande competenza.

La degustazione

L’esperienza degustativa da Innovative non può che iniziare con un trionfo di crudi di altissima qualità e dall’incredibile sapore. Una vera e propria immersione tra crostacei, frutti di mare, ostriche, e ancora gamberi avvolti nella provola affumicata di Agerola e fiammati al momento.

In abbinamento, per esaltare ancora di più il viaggio nei sapori, come alternativa al vino il Bar Manager Michele Picone propone dei cocktail fruttati, da sorseggiare secondo una progressione ben precisa.

Veniamo quindi al nostro conduttore, Giuseppe Scicchitano, 30 anni, che fin da giovanissimo approda nel cuore pulsante del ristorante di famiglia, e apprende i segreti dei piatti più gustosi e celebri della cucina napoletana

gamberi alla chitarra rovente

Oggi patron di Innovative ‘a Figlia d’’o Marenaro, ha inserito in menu due piatti da lui ideati:

-la cheesecake di mare dedicata alla nonna Maria, fatta con base di fresella, ricotta in salvietta, tartare di gamberi e zest di limone

-i gamberi alla chitarra rovente, ossia spaghetti alla chitarra monograno con ristretto di gambero flambè.

Al piatto si presentano racchiusi in una corona, sempre di gamberi, che viene fiammata direttamente al tavolo. In pochi istanti si viene a creare una scottatura all’esterno della tartare, che lascerà l’interno dei crostacei rigorosamente crudo.

In carta non manca inoltre l’omaggio alla tradizione, con piatti classici come spaghetti alle vongole, candele al ragù, e filetto di manzo disponibile soprattutto in inverno.

Altra chicca portata in menu da Sergio Scuotto, chef con alle spalle esperienze maturate al Grand Hotel Principe di Savoia e al Quattro Passi di Nerano, è il risotto al plancton marino

risotto degli abissi

La microalga dal sapore spiccato e dalla forte sapidità va a condire il riso Acquerello, che assume un colore verde smeraldo. Completano la pietanza calamari tagliati a velo e gustosi frutti di mare.

Altra nota di merito va alle cozze alla brace, a cui viene aggiunta una marinatura di 48h. Piatto imperdibile.

Per finire, in abbinamento alla millefoglie scomposta con crema diplomatica e cioccolato bianco, il Bar Manager Michele Picone ha proposto il suo Breakfast Ti’punch. Un drink che ha presentato per la prima volta a Martinica in occasione di una gara internazionale, e ispirato ai cocktail martinicani con l’aggiunta del caffè napoletano.

Costo: dai 45€ in su

Innovative ‘A Figlia d”o MarenaroVia Foria 180/182, Primo Piano – Napoli

tel. +39 08197677330

Valeria D'Esposito