C’ è una canzone napoletana che sicuramente ricorderete tutti anche se è del 1955: Io, mámmeta e tu… musicata e cantata da Domenico Modugno e scritta da Riccardo Pazzaglia.

Una delle sue strofe recita :

Io, mámmeta e tu…
passiammo pe’ Tuledo,
nuje annanze e mámmeta arreto…

Perchè questo fidanzatino degli anni cinquanta portava la sua fidanzata (con il suo seguito) a via Toledo?

Via Toledo è una delle strade principali di Napoli che da Piazza Dante porta fino a Piazza Trieste e Trento e, tra Edifici storici, Chiese e Palazzi nobiliari, sono disseminati migliaia di negozi, boutique, sartorie, gioiellerie, bar e pasticcerie, quindi ripeto la mia domanda, perchè la portava a Via Toledo?

Ovvio, per guardare le vetrine, magari scegliere  per lei un regalo e gustare passeggiando una scatola di cioccolatini comprata nella cioccolateria storica Gay Odin. Solo qui si poteva, e si può ancora, acquistare una scatola magnifica, anche in radica di noce, con il frontale che incornicia una veduta di Napoli, copie di Vedute del ‘700, i cui dipinti originali possiamo ammirare nelle sale delle Regge di Napoli e Caserta, magnifiche nel gusto e nella decorazione.

gay odin

gay odin: marron glacé e fiocchi di zucchero alla lavanda

Dopo che ti è mancato il fiato per la bellezza della scatola, scopri che il cioccolato, che era un dolce sublime per definizione, può essere capace di darti emozioni indefinibili, passando dal palato.

Solo negli undici punti vendita di Gay Odin,  il banco dei dolci è capace di creare stupore negli occhi e nel palato, dalle torte ai gelati, dai liquori alle creme spalmabili, ad una varietà incredibile di cioccolatini composti uno ad uno, ancora artigianalmente e con la stessa cura, di quando nel 1894, il suo fondatore Isidoro Odin, si trasferì dal Piemonte a Napoli  in cerca di nuovi stimoli . Isidoro rimase affascinato dalla nostra terra tanto da creare qui il suo laboratorio. La creatività dei napoletani lo ha pervaso fino a dargli l’occasione  per esprimere tutto se stesso, sperimentando ed elaborando, facendo diventare i suoi cioccolatini una delle Eccellenze Campane.

Altre cose da fare e vedere a Via Toledo: la stazione metropolitana definita la più bella d’Europa, shopping, scoprire il santuario di Suor Maria Francesca la protettrice delle gravidanze. Proseguendo si può visitare la Galleria Umberto I, vedere il Teatro San Carlo, il Palazzo Reale di Napoli, Piazza del Plebiscito, la Chiesa di San Francesco da Paola e il Lungomare Caracciolo.

Raffaella Cristiano

Valeria D'Esposito

Valeria D'Esposito

Orafa per vocazione e Turista per passione con un forte attaccamento alla mia terra d'origine, scrivo di gioielli su magazine di settore, sul mio blog personale Pizzo cipria e Bouquet e lavoro come smm e web writer freelance. Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Valeria D'Esposito