Il Pandiseta, “pane regale” prodotto nel casertano unico nel suo genere in Italia e il cui marchio è stato registrato, è una creazione di Daniele Landolfi, giovane cuoco dello storico locale casertano Locanda del Borbone.

Dopo una lunga formazione in cucina e al forno del ristorante sito a San Leucio di Caserta accanto a papà Carlo fino al 2002, Daniele Landolfi ha proseguito il percorso formativo con l’ausilio di uno dei panificatori più di rilievo in Campania, presidente del Consorzio Unipan.

Il Pandiseta sarà uno dei prodotti più attesi alla presentazione di domenica 20 gennaio al Sigep 2019.
Grande soddisfazione per il Landolfi e per il suo Pandiseta Bakery partecipare ad una vetrina internazionale di così ampio respiro, spazio che comprende il salone per la pasticceria, per la gelateria e per la panificazione artigianale.
In programma a Rimini Fiera dal 19 al 23 gennaio prossimi, il Sigep costituisce l’appuntamento mondiale più atteso per quanto riguarda le novità e l’eccellenza di settore.
La manifestazione che darà la giusta visibilità alle caratteristiche e al sapore unico di questo straordinario prodotto che ha attratto grande curiosità anche grazie ad una delle ultime puntate andate in onda del programma Linea Verde di Rai Uno e registrate proprio a Caserta.

Pandiseta di Daniele Landolfi approda al Sigep di Rimini

Daniele Landolfi, con i suoi attrezzi del mestiere, racconterà i dettagli della preparazione e della storia di questo pane definito “regale”, dove le radici provengono da un’antica tradizione familiare: gli avi dei Landolfi, quando lavoravano negli storici setifici di San Leucio, avevano la possibilità di portare a casa i tessuti in seta che utilizzavano per ricoprire l’impasto del pane durante la lievitazione. Si trattava di pezzi di filato che si rompevano e non erano più lavorabili sotto gli intrecci dei telai, quindi inutilizzabili. Filati che non alteravano il sapore autentico dell’impasto, ma che oggi lo rendono speciale come allora. Una tradizione ripresa e portata avanti allo stesso modo, con la lievitazione naturale nei canovacci di seta di San Leucio, le pregiate stoffe provenienti dai vicini setifici, quelli del Real Sito Belvedere, il feudo che Carlo di Borbone trasformò in un luogo per lo svago, il divertimento e la caccia e, dove successivamente, Ferdinando IV fece impiantare una delle più prestigiose manifatture reali specializzata nella produzione di seta.
Tutto questo al Sigep di Rimini, Stand 030 Padiglione B5.
La Locanda del Borbone – Pan di Seta Bakery, Viale 1° Ottobre, 23 San Leucio di Caserta.

Valeria D'Esposito

Artigiana orafa per vocazione e blogger per passione con un forte attaccamento alla mia terra d'origine. Scrivo di gioielli su magazine di settore, sul mio blog personale Pizzo cipria e Bouquet, sono giornalista, smm e web writer freelance.
Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Valeria D'Esposito