Aniello di Caprio di Lombardi Pasticcieri dal 1948 lancia la nuova linea di dolci dedicati all’estate

Maddaloni, Caserta – A partire da giugno fino alla fine dell’estate, oltre alle proposte classiche e moderne, nei momenti di pausa e per tutte le occasioni speciali da Lombardi Pasticcieri dal 1948, la pasticceria guidata dal Pastry Chef Aniello di Caprio, si potrà gustare una serie di dolci, monoporzioni, “Summer Collection”, pensata per esaltare il gusto della frutta di stagione, i suoi colori e la sua versatilità.

Una linea, in cui non troviamo decorazioni eccessive che ingombrano lo spazio del dolce ma che risaltano l’elemento principe, lo zucchero è dosato quanto il sale, i grassi portati al minimo, introduzione di nuovi ingredienti e, poi, non solo frutta fresca, ma anche caffè, nocciola e pistacchio. Nuove ricette e nuove varianti che nascono dalle mani di un Maestro che mette tutto il suo sapere fatto di anni di laboratorio e lezioni di pasticceria e le sue ricerche tra studio e amore per i prodotti del territorio, ricordiamo che è l’autore del panettone campano a marchio registrato “Felix”, un lievitato che ha ricevuto enormi consensi di pubblico annoverato tra i più richiesti del Natale 2018, che prossimamente sarà presentato nella versione gelato da cono e da coppetta con un evento dedicato.

Le nuove splendide creazioni del Maestro Pasticcere Aniello di Caprio, concepite come dei veri e propri gioielli immortalati negli scatti del talentuoso food photographer campano, Gabriele Scognamiglio, sono monoporzioni che ricordano la fetta di torta, sia all’occhio che alla mente e crostatine che danno la sensazione di vivere qualcosa del passato ma con un gusto e un’estetica da mandare in estasi.

La Summer Collection di Aniello di Caprio

Una vera e propria collezione di alta pasticceria artigianale, dove troviamo la monoporzione al cassis (una varietà di ribes nero) e lampone in due consistenze diverse; la ricotta e pera in una veste nuova, dove le pere non vengono inserite nella crema di ricotta ma stratificate in mezzo al biscuits e al croccante, ancora la tarte au citron, nella versione più delicata rivisitata da Aniello di Caprio e, a seguire, per gli amanti dei paesi esotici, il rollè con crema al cocco e semi-confettura di frutti esotici e per finire monoporzioni al caffè, al pistacchio, al cioccolato fondente e alla nocciola.

A questi si aggiungono altre creazioni con albicocca, ciliegia, mela annurca, mela verde e da provare insieme a queste sono le crostatine che si caratterizzano per il ripieno che cambia a seconda della frutta utilizzata per le guarnizioni. Aniello di Caprio, tra i pasticcieri più acclamati della Campania e conosciuto a livello nazionale ed internazionale per i suoi lievitati, perché maestro lievitista, è un cultore del dolce ed ama mettere la padronanza tecnica, il suo talento e la sua creatività al servizio del piacere di tutti i golosi.

Valeria D'Esposito

Artigiana orafa per vocazione e blogger per passione con un forte attaccamento alla mia terra d'origine. Scrivo di gioielli su magazine di settore, sul mio blog personale Pizzo cipria e Bouquet, sono praticante giornalista, smm e web writer freelance.
Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Valeria D'Esposito