Masseria Guida location di charme alle pendici del Vesuvio

Oggi vi portiamo alla scoperta di Masseria Guida, location di charme situata ad Ercolano, in provincia di Napoli.

Nata dal recente restauro del vecchio casolare, Masseria Guida vanta una struttura raffinata ed elegante che ha saputo mantenere un ambiente rustico e accogliente, ma sapientemente rivisitato in chiave design. Il torchio, la ricca cantina sotteranea e il vecchio pozzo sono gli elementi del passato che arricchiscono di fascino l’interno della location, mentre l’esterno è costituito da un grande parco accessoriato da zone relax, e impreziosito dal frutteto e dall’orto dove si coltivano numerose primizie. L’accoglienza comprende inoltre zone dedicate ai bimbi, camere per gli ospiti, SPA e lounge bar in via di finitura.

Percorrendo un viale profumato da erbe aromatiche si giunge all’area Garden dove si trova la Casa del Massaro. Si tratta di un ristorantino adiacente alla masseria e dedicato alla cucina tradizionale, quella della domenica napoletana e delle nonne che si alzano alle 5 per preparare il ragù che deve cuocere, o “pippiare” per 8 ore. Ragù che sarà presente in carta la domenica, come anche la Genovese come si fa a Napoli, la classica tracchiulella, la pasta e fagioli e la friggitoria della tradizione, mentre il giovedì la proposta culinaria sarà dedicata al baccalà.

Masseria Guida location di charme alle pendici del Vesuvio

Cucina tradizionale napoletana alla Casa del Massaro

La degustazione alla Masseria Guida si è rivelata un vero e proprio “viaggio”

con le creazioni dello chef Basilio Avitabile, che sa valorizzare i sapori locali reinterpretandoli in chiave gourmet.

Si parte dai grissini filati in casa e dai piccoli pani multigusto, dal nero di seppia all’uva sultanina, e dai tarallini napoletani sugna e pepe, il tutto servito rigorosamente caldissimo, per proseguire con le pietanze a base di ingredienti a km 0, accompagnati dai vini campani Caprettone, Coda di Volpe cantine Sorrentino e Aglianico di casa Setaro.

L’antipasto a base di Fiore di Zucca ripieno di caprino e cicoli, con fonduta di provolone e pomodorini del Vesuvio adagiato su crema di fagioli rossi, ci aperto lo scenario sul tono della degustazione, che si è posizionato subito tra i livelli più alti di qualità e di eccellenza dei prodotti.

La seconda pietanza merita una menzione d’onore per l’estrema cura del dettaglio e la raffinatezza della disposizione degli ingredienti, un piatto che definirei “da incorniciare”: Insalatina tiepida di Mare, con pennellata di crema di seppia, cannolo con gambero crudo e alghe con spuma di acqua di mare.

Un’armonia di sapori per il primo piatto: Spaghettone di Gragnano cacio e pepe con coccio, abbinamento per me inconsueto che mi ha letteralmente lasciato senza parole per la squisitezza.

Lo chef non ha perso un colpo e ha tenuto alto il tiro proponendoci poi delle Fettuccelle al Rosmarino tirate a mano con faraona e pistacchio di Bronte, delicate ma di carattere.

masseria-guida-visit-campania

Arriviamo al secondo, con un tenerissimo Agnello Laticauda con spicchi di patate, verdure e carciofo tuffato nel pane con le olive, per poi concludere con un festoso Cremoso di Yogurt con crumble bianco, biscuit ai lamponi e fragole e sorbetto al limone. Un vizio dietro l’altro, un viaggio nel gusto a cui ci siamo abbandonati totalmente.

In conclusione, Masseria Guida offre una serie di esperienza da non perdere.

Tra le delizie della cucina napoletana classica, l’eleganza delle proposte gourmet, e a breve il viaggio benessere e total relax che sarà offerto dalla SPA e dai percorsi sensoriali attraverso la natura che circonda questo magnifico luogo. Non vi resta che provare!

Ecco il video con tutte le immagini della giornata:

Valeria D'Esposito

Valeria D'Esposito

Orafa e Turista fai da me con un forte attaccamento alla terra d'origine, scrivo di viaggi e di gioielli su magazine di settore e sul mio blog Pizzo cipria e Bouquet e lavoro come web writer freelance. Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Linkedin
Valeria D'Esposito

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter