Bertie’s Bistrot: Viaggio nei sapori a Nola

Qualche giorno fa siamo andati con il Club Del Gusto della giornalista Olga Izzo alla scoperta di Bertie’s Bistrot a Nola, locale di recente apertura dall’atmosfera vintage che ci ha regalato un vero e proprio viaggio sensoriale in tre dimensioni: nel mondo, nel tempo e nei sapori.

Bertie’s Bistrot cucina gourmet a Nola

Bertie è un personaggio del passato, ideato e romanzato da Michele Alfieri, manager del locale, e da uno scrittore milanese.

Bertie nasce in Campania ed è un appassionato del cinematografo degli anni 30/40, quello dei film muti, di Charlie Chaplin e di Stanlio e Ollio.

Carico di sogni, all’età di 20 anni parte alla volta degli Stati Uniti, per “cercare fortuna” nel campo che lo appassiona. Qui dopo varie vicissitudini riesce ad avere successo come attore. Quindi inizia a girare l’America, sull’onda crescente del successo, che lo porta a spingersi sempre più a sud fino a raggiungere l’America Latina, attraverso il Brasile e l’Argentina, per poi tornare in Europa e fare tappa in Francia, in Inghilterra, in Belgio e in Germania.

Dopo tanto girovagare infine, giunto al tramonto della sua carriera, inizia a sentire nostalgia della terra d’origine, al sud dell’Italia, una nostalgia che lo spinge a fare ritorno alla sua città.

Tornato quindi nella terra di appartenenza, cerca il modo di unire e trasmettere le esperienze che hanno costruito la sua storia di ragazzo fortunato, e decide di creare una sorta di contenitore, dove all’interno si racchiudano le tante suggestioni ed esperienze fatte in giro per il mondo nel campo della gastronomia.

Nasce dunque il Bertie’s Bistrot, un luogo dove si possono assaggiare carni e pietanze di terre lontane, come ad esempio quelle brasiliane e argentine, ma non solo: qui si trova anche il meglio dei prodotti tipici locali, come ad esempio una buona pizza gourmet, perché il desiderio primario è di mantenere il forte legame con le tradizioni locali.

Con i prodotti più genuini e di qualità possibile, l’intento di Bertie’s Bistrot è di trasmettere il concept americano del “fooding”, ovvero dell’arte di nutrirsi con sentimento e in un ambiente caldo, confortevole e informale.

Bertie’s Bistrot locale vintage in Campania

Il viaggio inizia nel momento in cui si entra nel locale. Dalla parte dell’ingresso c’è un ambiente arredato con un’influenza belga-francese, che colpisce con i dettagli degli arredi che si rifanno alle brasserie e ai bistrot classici, mentre nella seconda parte del locale si respira un’atmosfera più da vecchia America, come se si entrasse in una sorta di zona portuale di carico e scarico ambientata negli anni ‘40, ed evocata anche nelle grandi vetrate e nell’illuminazione in stile vintage. Interessanti anche i particolari degli arredi di sala, che consistono in sedie e tavoli provenienti dal rifacimento di mobilio inglese di case dismesse, quindi legni rigenerati dal vissuto reale.

Bertie’s Bistrot viaggio nei sapori della cucina campana rivisitata

I puntI forti di Bertie’s Bistrot sono senz’altro la brace a legna, il forno a legna napoletano, e la “cucina creativa”, dove le pietanze tipiche vengono rielaborate con estro ed inventiva.

Non meno interessante è la ricca cantina di rossi e bianchi, che comprende franciacorta, champagne e tanti vini campani e non, oltre a un’ampia selezione di birre e 40 etichette di alta gamma di distillati, tra rum, grappe e cognac.

Bertie's Bistrot Nola visit campania

Collaborazioni e cucina d’autore da Bertie’s Bistrot

Per la pizza c’è il pluripremiato Salvatore Kosta, “professore” della pizza e delle farine, e maestro della panificazione e della lievitazione, che firma le pizze gourmet da 29 cm di diametro insieme a Dominic Russo. Da Bertie’s Bistrot l’impasto avviene con farina tipo “1”, macinata a pietra e lunga lievitazione, vale a dire quasi 72 ore.

Per quanto riguarda il mondo del grill c’è Venerando Valastro, famoso per la sua partecipazione al programma “il re della griglia” su Canale D-Max. Venerando si occupa anche della scelta delle carni e delle ricette per i panini, che ovviamente sono sempre in chiave gourmet.

Una scelta molto mirata quella della collaborazione in cucina con lo Chef Gennaro Langellotti, manager che si occupa di in modo generale tutta la struttura e della selezione dei dolci e dessert. Passiamo poi allo Chef Executive Valentino Buonincontri, che si occupa della cucina, e in particolare dei primi piatti. Per i vini infine, c’è il maitre Sommelier Savino Cozzolino, docente di sala e bar con esperienza pluriennale.

Prodotti campani di alta qualità

Latticini del Caseificio il Casolare di Alvignano, le carni di Sabatino Cillo E Mario Carrabs, la pasta di Gragnano del Pastificio Gentile, le Alici di Menaica di Pisciotta, i Pelati San Marzano DOP, il Piennolo del Vesuvio DOP, le farine biologiche macinate a pietra, le acque e le bevande biologiche della Galvanini, le migliori selezioni di formaggi e salumi sia italiani che esteri, una carta dei migliori oli evo campani e soprattutto il gustosissimo suino Nero di Calabria DOP, allevato allo stato brado sui monti calabresi.

Bertie’s Bistrot un nuovo indirizzo a Nola

Berties Bistrot Nola visit campania

La nostra degustazione al Berties Bistrot

La nostra degustazione:

Siamo partiti con un’entrée golosa: bacio di pan pauletto con pate’ di coniglio, cipolla caramellata e polvere di cappero, accostato ad un Caprettone millesimato di Casa Setaro. Un’armonia di sapori che ci ha aperto lo scenario sull’ottimo livello della cucina.

A seguire, due assaggi di pizza con pomodoro del piennolo rosso e giallo, mozzarella di bufala campana e salumi, abbinate ad un rosè Terre Cerase di Villa Matilde. Altamente consigliata la pizza, molto digeribile e gustosa.

Tapas a sorpresa, con delle vere chicche culinarie che mixano cucina napoletana con salse esotiche: baccalà in tempura su salsa di scarole, olive disidratate e wasabi di papacelle, trancetto di salmone scottato e marinato in salsa di soia su purea di melanzana aromatizzata e salsa dressing, Polpo arrostito su purea di patata affumicata e rucola acidula, zuppetta di orzo perlato, fagioli borlotti, funghi porcini, zucca e semi di lino, e Bombetta pugliese su salsa di friarielli e mandorle tostate. Assolutamente da non perdere.

Veniamo poi al risotto con colatura di alici, cavolfiore bianco e polvere di caffè. Un accostamento inedito per me, e degustato per testarne il tenore, visto che non sono particolarmente amante del cavolfiore, ma devo dire che in questo piatto trova una sua nuova identità.

Per i secondi consiglio vivamente il coniglio all’ischitana, specialità tipica ma cotto a bassa temperatura, e accompagnata da polpettina di coniglio fritta su peperone arrostito e punta di picagna, guarnita con senape e salsa agrumata.

Infine, non perdete la creme brulèe all’anice stellato, con crumble di mandorla, gelato fior di latte e triangolo di pasta sigaretta con shortino al tea macha, sapientemente abbinato alla birra francese St.bernadeus prior 8, al profumo di cioccolato.

Bertie’s Bistrot si trova a Nola (Napoli), in Via Dei Mille, 31 – tel. 081.512.7000 – www.berties.it

Valeria D'Esposito

Valeria D'Esposito

Orafa e Turista fai da me con un forte attaccamento alla terra d'origine, scrivo di viaggi e di gioielli su magazine di settore e sul mio blog Pizzo cipria e Bouquet e lavoro come web writer freelance. Non mi stanco mai di esplorare la Campania.
Linkedin
Valeria D'Esposito

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter